sabato 14:30 - 18:30 domenica 9:00 -13:00 /14:30 - 17:30

Con Marco Passavanti

Il respiro (prāṇa) come principio vitale fondamentale è un tema che è stato oggetto di grande attenzione nella cultura indiana fin da epoche antichissime. Nel corso di più di due millenni, in seno alle tradizioni dello yoga e dell’āyurveda, è stata elaborata una dottrina vitalistica incentrata su una fisiologia ‘pneumatica’ che distingue cinque soffi vitali (pañcavāyu) principali. Tale modello ha avuto grande fortuna, e ancora oggi costituisce una mappa fondamentale per comprendere il corpo yogico e per lavorare su di esso. Nella tradizione del Viniyoga di Krishnamacharya e Desikachar viene data grande importanza al lavoro respiratorio, che costituisce a tutti gli effetti in cuore della pratica fisica dello yoga: il prāṇāyāma, o controllo del respiro, viene concepito come il ponte che conduce alle dimensioni più interne ed essenziali della pratica yogica. Nel corso del seminario verranno illustrate le concezioni fondamentali relative al prāṇa e ai cinque soffi vitali, e verranno proposte una serie di pratiche di āsana, prāṇāyāma e mudrā volte a fare esperienza diretta di essi.